fbpx

Cosa festeggiare il 4 luglio? La nascita di Ron Kovic

La cosa più difficile per un patriota? Mettere in dubbio la propria nazione. Per questo gli Stati Uniti non dovrebbero festeggiare solo l’anniversario della Dichiarazione di Indipendenza dall’Inghilterra il 4 luglio, ma anche il compleanno di Ron Kovic, l’uomo, il soldato, il veterano e il pacifista, che ha sacrificato il suo corpo, prima, e la sua vita, dopo, per il proprio paese.

La guerra di Ron Kovic…

Ron Kovic nacque da una famiglia cattolica con una lunga tradizione militare. Si arruolò e partì per il Vietnam dove fece due turni prima di essere ferito e rimanere paralizzato. Tornò negli USA provato dalla guerra: aveva ucciso un compagno per sbaglio e trucidato dei civili per ordine dei superiori.

In patria capì invece quanto fosse dura per i veterani reinserirsi nella vita civile, in particolare se feriti gravemente come lui. Vide lo stato abbandonare i reduci come strumenti rotti e ormai inutili e questo lo gettò in una spirale autodistruttiva.

…e la pace

Infine si riscosse ed entrò nel movimento pacifista, capendo quanto quella libertà per cui si era battuto dall’altra parte del mondo, fosse in pericolo anche a casa sua. Fu arrestato, boicottato, messo a tacere numerose volte finché, infine, riuscì a fra udire la sua voce. Nel 1974-1977 iniziò uno sciopero della fame, pubblicò la sua autobiografia e divenne relatore della convention del Partito Democratico.

Oliver Stone produsse nel 1989 il suo capolavoro con Tom Cruise ispirato alla vita di Kovic: Nato il 4 luglio, per il quale vinse due Oscar e molti altri premi. Oggi Ron vive solo, in California dove scrive, dipinge, suona e si prende cura del suo giardino.

«Non chiederti cosa può fare il tuo paese per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese»

john fitzgerald kennedy

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: