fbpx

Lyndon Johnson firma il Civil Rights Act con Martin Luther King Jr.

Il 2 luglio del 1964 il Presidente Lyndon B. Johnson firma il Civil Rights Act che chiude, ufficialmente, 100 anni di segregazione razziale. Al suo fianco Martin Luther King Jr., motore centrale del Movimento per i diritti civili e, naturalmente, unico afroamericano nella stessa stanza del Presidente.

L’anno prima c’era stata la marcia su Washington, il seguente Martin Luther King si inginocchierà a Selma e poi marcerà su Montgomery per il diritto di voto dei neri. Quello stesso anno Malcolm X sarà ucciso, Martin Luther King lo seguirà nel 1968.

Ma la loro battaglia era appena iniziata.

One thought on “Lyndon Johnson firma il Civil Rights Act con Martin Luther King Jr.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: