fbpx

L’uomo che inventò il Black History Month: Carter G. Woodson

black history month carter g. woodson

Carter G. Woodson, inventore del Black History Month, nacque in Virginia nel 1875, dieci anni dopo la fine della Guerra Civile. Figlio di una coppia di ex-schiavi analfabeti, Woodson sembrava destinato a una vita di lavori manuali nelle ingrate e razziste campagne del sud degli USA. Ma i genitori di Carter, nonostante l’estrema povertà, erano persone orgogliose, fiere di aver ottenuto la libertà aiutando l’Unione durante la Guerra.

Il Black History Month da Woodson a oggi

Carter ereditò quella consapevolezza: non avrebbe sprecato l’occasione guadagnata dalla sua famiglia. Iniziò come autodidatta mentre lavorava nei campi, poi, nel 1895, si trasferì ad Huntington dove si trovava la Douglas High School. Si diplomò alla Douglas nel 1897, pagandosi gli studi scavando il carbone in miniera.

Il giovane divenne uno storico e, nel 1912, il secondo afroamericano a conseguire un dottorato ad Harvard. Ma i tempi erano cambiati. Nel sud era nato il Ku Klux Klan e alla Casa Bianca si proiettava il film razzista Birth of a Nation. Fu allora che scoppiò l’Estate Rossa (Red Summer), una stagione di scontri razziali che fecero 1.000 vittime, soprattutto afroamericane.

Disilluso dagli eventi, Woodson capì che il razzismo era l’esito logico di un’istruzione che non riconosceva il contributo dei neri alla storia dell’umanità. Per questo creò, nel Febbraio del 1926, la “Settimana della Storia Nera”, in corrispondenza dei compleanni di Abraham Lincoln e Frederick Douglas. La Negro History Week sopravvisse a Woodson e nel 1970 la Kent State University la prolungò per l’intero mese. Nel 1976, infine, il Presidente degli USA ufficializzò il Black History Month.

Oggi il BHM dà vita a iniziative culturali in gran parte dell’Occidente, raccontando le storie della diaspora africana nel mondo. L’eredità di Woodson è diventata, così, la memoria viva e vivente di un intero popolo.

«Il vero servo del popolo deve vivere in mezzo alle persone, pensare con loro, provare emozioni con loro e morire con loro»

dr. carter g. woodson
Le proteste del Black Lives Matter
Le proteste del Black Lives Matter

One thought on “L’uomo che inventò il Black History Month: Carter G. Woodson

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: