fbpx

Jan Palach, lo studente che si diede fuoco per la libertà

Quando lo studente praghese Jan Palach entrò in Piazza San Venceslao, il 16 gennaio del 1969, con una tanica di benzina i sovietici avevano ormai schiacciato la Primavera di Praga. Jan Palach e la Primavera di Praga Era Iniziato tutto il 6 gennaio del 1968 con l’elezione di Alexander Dubcek, che voleva riportare nel paeseContinua a leggere “Jan Palach, lo studente che si diede fuoco per la libertà”

Le dichiarazioni della sinistra sulla Rivoluzione Ungherese

La rivoluzione ungherese e l’invasione sovietica che schiacciò le richieste di democrazia degli studenti, divise per sempre la sinistra italiana. Da un lato gran parte del Partito Comunista, al seguito di Palmiro Togliatti, che si schierò a favore dell’URSS. Dall’altro il Partito Socialista di Pietro Nenni che, invece, per la maggior parte criticò la RussiaContinua a leggere “Le dichiarazioni della sinistra sulla Rivoluzione Ungherese”

Erika Kornélia Szeles, la ragazza che morì per liberare l’Ungheria

La quindicenne Erika Kornélia Szeles aveva il sogno di un’Ungheria libera dal regime comunista. L’8 novembre 1956 l’URSS pose fine alla sua vita e al suo sogno. Erika era scesa in piazza con gli altri giovani di Budapest quell’anno. In risposta, il governo invitò i carri armati russi in Ungheria. Erika nacque il 6 gennaioContinua a leggere “Erika Kornélia Szeles, la ragazza che morì per liberare l’Ungheria”

Fanya Efimovna Kaplan, la donna che sparò a Lenin

Come Benito Mussolini, anche Lenin fu quasi ucciso dai colpi sparati da una donna. Fanni (detta Fanya) Efimovna Kaplan era lo pseudonimo dell’attivista e rivoluzionaria Fejga Chaimovna Rojtblat. Nata nel 1890 in una famiglia ebrea della Volinia, oggi regione nord-occidentale dell’Ucraina, entrò giovanissima nel Partito Socialista Rivoluzionario. A soli sedici anni, nel 1906, finì all’ergastoloContinua a leggere “Fanya Efimovna Kaplan, la donna che sparò a Lenin”

Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio

Il 16 giugno del 1963 l’astronauta russa Valentina Vladimirovna Tereshkova raggiungeva lo spazio dentro il missile Vostok 6. Ci sarebbero voluti vent’anni perché una donna americana riuscisse nella stessa impresa. Valentina Tereshkova sognava di volare Valentina Tereshkova era nata il 6 marzo 1937 in un villaggio russo nei pressi di Yaroslavl, da una famiglia bielorussaContinua a leggere “Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio”

La storia di David Dushman, l’ultimo liberatore di Auschwitz

David Dushman, morto questo fine settimana a 98 anni, era l’ultimo liberatore di Auschwitz sopravvissuto. Aveva solo 21 anni quando, sul suo carrarmato T-34 dell’Armata Rossa, il 27 gennaio del 1945 era penetrato oltre i recinti e i cancelli del temuto campo di sterminio nazista, liberando i pochi sopravvissuti. A quell’età e nonostante l’esperienza bellica,Continua a leggere “La storia di David Dushman, l’ultimo liberatore di Auschwitz”

Jurij Gagarin, il primo uomo che vide la Terra dallo spazio

Sessanta anni fa Jurij Gagarin lasciava il pianeta e conquistava lo spazio, osservando, per la prima volta nella storia umana, la Terra dal vuoto oscuro oltre l’atmosfera. Aveva compiuto 27 anni da un mese. Jurij Gagarin, l’astronauta figlio di un falegname Nato in una famiglia umilissima di Klušino, a soli 7 anni visse l’invasione nazista.Continua a leggere “Jurij Gagarin, il primo uomo che vide la Terra dallo spazio”

Quando Lev Tolstoj morì alla stazione di Astàpovo

Era il 20 novembre del 1910 quando Lev Tolstoj, lo scrittore e intellettuale più famoso del mondo, fu ritrovato morente nella stazione di Astàpovo, a metà strada tra Mosca e la Crimea. L’autore di Guerra e Pace era fuggito giorni prima, suscitando il clamore del mondo intero. Il desiderio di un “salto della fede” eContinua a leggere “Quando Lev Tolstoj morì alla stazione di Astàpovo”

Vasilij Arkhipov, l’uomo che fermò la fine del mondo

Il 28 ottobre 1962, Vasilij Arkhipov, sommergibilista russo, salvò il mondo dall’olocausto nucleare. Quel giorno si chiudeva la crisi dei 13 giorni di Cuba tra USA e URSS, la prima guidata da Kennedy e la seconda da Chruscev. La Russia si trovava in uno svantaggio tattico rispetto agli USA, che avevano basi missilistiche in ItaliaContinua a leggere “Vasilij Arkhipov, l’uomo che fermò la fine del mondo”

L’omicidio di Anna Politkovskaya in Russia

Il 7 ottobre del 2006 era il compleanno di Putin e Anna Politkovskaya veniva trovata nell’ascensore del suo palazzo a Mosca, un colpo di pistola in testa l’aveva uccisa. Per anni la sua battaglia contro la “corruzione e l’incompetenza imperante” del governo russo l’aveva trasformata in una nemica del regime. Il nemico Anna Politkovskaya «SonoContinua a leggere “L’omicidio di Anna Politkovskaya in Russia”